Vai al contenuto Vai alla navigazione

WOLFPACK 20TH YEARS ANNIVERSARY COLLECTION

Per celebrare il 20° anniversario dalla nascita del team, assieme a Quick-Step Alpha Vinyl stiamo lanciando un progetto speciale. Per mettere in luce i momenti più emozionanti della ricca storia del team, abbiamo unito le forze con un gruppo selezionato di designer internazionali. La combinazione tra la storia del ciclismo, il design contemporaneo e l'ultima tecnologia nell'abbigliamento da gara ha dato vita ad una collezione unica.

WOLFPACK WINNING MACHINE

Quando gli è stato chiesto di creare un design per celebrare i 20 anni del team, ha subito deciso di lavorare con le diverse maglie indossate nel passato. La maggior parte di esse sono diventate delle vere e proprie icone e sono legate a momenti speciali della storia del ciclismo.

Invece di realizzare un patchwork di 20 maglie, organizzandole quindi l'una accanto all'altra, Lander ha cercato di creare una grafica combinando tutte le diverse forme, colori e trame che ha trovato nei modelli originali. Come lo stesso #Wolfpack, voleva che il design fosse omogeneo e impattante.
winning-1335x835.jpg
lander-1335x835.jpg

WHO IS LANDER WYNANTS?

Ha iniziato come grafico e direttore artistico in film e televisione, creando sequenze di titoli, poster e realizzando progetti di branding televisivo. A poco a poco, ha cominciato a lavorare nel ciclismo disegnando maglie, poster, riviste e tutto ciò che riguarda la bicicletta.

Il primo ricordo d'infanzia di Lander legato al ciclismo è suo nonno, con il quale aveva un rapporto molto stretto. Suo nonno aveva un'officina in giardino piena di parti di biciclette, dato che negli anni ‘40 era cresciuto in un negozio di biciclette. In giovane età Lander amava lavorare con lui sulle bici mentre ascoltavano dischi rock'n roll vintage.

WOLFPACK DE MUUR

Disegnata da Joost Jansen, la maglia Wolfpack De Muur è la maglia della corsa ciclistica più importante delle Fiandre. È una maglia a forte impatto visivo con soggetti molto espressivi e facilmente interpretabili.

Sul retro c'è un ciclista che va veloce e dietro di lui un lupo. Questi due elementi vengono fusi in un insieme più astratto di forme grafiche dure, ma nel complesso l’immagine è piacevole ed equilibrata.

Sul fronte c’è un ciclista che sale una collina in pavè, dietro di lui i lupi e sullo sfondo la folla di tifosi con una tipica chiesa alle spalle. Quest’immagine può essere letta come un'esplosione astratta di colori e linee, ma può anche essere letta, guardando più da vicino, come una piccola storia: la storia di un ciclista che cavalca con i lupi e sale su questa collina.
de-muur-1335x835.jpg
joost-jansen-1335x835.jpg

WHO IS JOOST JANSEN?

È un artista specializzato in animazioni disegnate a mano con uno stile esplosivo, artigianale, colorato.  C'è un elemento urbano, un elemento fumettistico, un elemento comico, un elemento manga nello stile "Joost Jansen".

È cresciuto nelle pianure delle Fiandre dove il ciclismo era ovunque e, per questo, costantemente presente nella sua vita. Ora ha un piccolo studio nel cuore di Bruxelles.

WOLVES IN HELL

Disegnata da Eltipo, la maglia Wolves In Hell è la maglia di una delle gare più antiche del ciclismo, la classica Parigi-Roubaix.

Sul retro c'è scritto Hell of the north, dato che I’Inferno del Nord è il soprannome della gara.

Sul fronte ha una citazione che dice: "Lupi all'inferno".

È una gara molto dura, con le superfici in pavè. Eltipo ha cercato di integrare questo aspetto nella maglia disegnando la pioggia e la polvere.

C'è anche un piccolo accenno ad alcune delle ferite che molti ciclisti subiscono quando cadono. E’ come se fosse il legame con il sangue. Ha un tocco un po' gotico, ma conferisce più consistenza al design.

Infine, la lettera O e le linee che passano attraverso essa rappresentano il traguardo della gara.
wolves in hell-1335x835.jpg
eltipo-1335x835.jpg

WHO IS ELTIPO?

È un grafico che vive ad Anversa. Il suo lavoro è il cercare di fondere diversi tipi di tecniche e materiali per creare uno stile unico.

Andava in BMX da bambino con un paio di amici, faceva dirt jumps e si divertiva. E poi lo ha preso come uno sport professionistico. Così ha cominciato a gareggiare.

È cresciuto nella carrozzeria di suo padre. E lì ha iniziato a sperimentare con la vernice, essendo sempre super affascinato dall'aspetto delle maglie e dall'abbigliamento dei piloti, e ha iniziato a dipingere i caschi e le grafiche applicandole su bici e moto.
You can compare a maximum of 5 items at once. Please Remove at least one product before adding a new one.